IL LAGO RITROVATO

VENTISEI SFUMATURE DI LAGO

La spiaggia è solo un lembo bianco, un tovagliolo in grembo alla riva. Incastonata tra mura e rocce, suggerisce un approdo per i naviganti del lago e i viandanti della strada. Mette d’accordo l’acqua e la terra.

Ci sediamo vicini alla riva e guardiamo in silenzio le ventisei sfumature di blu della notte sul lago. Se nel mare ti sciacqui, nel lago ti specchi. E il lago, come ogni specchio che si rispetti, riflette senza pensare, è sincero e ti restituisce te stesso.

hjk

                                                                                            Tito Malinverno, "Le colazioni sul Lago di X"

cliccare sulle immagini per ingrandire